progetto UE “The Memory Exchange”

Confronto e scambio intergenerazionale tra over 50 e giovani di 16-30

 per il trasferimento e la salvaguardia del patrimonio del passato.

Il Centro Machiavelli sta realizzando da dicembre 2012 il progetto "The Memory Exchange", nell'ambito del programma UE LLP – GRUNDTVIG, Partenariati per l’Apprendimento.

Il progetto coinvolge quattro organismi europei: la Volkshochschule Lippe West di Lage, Germania (coordinatore), il Centro Machiavelli, Scuola di Lingua e Cultura Italiana per Stranieri e Agenzia Formativa di Firenze (partner), la Fundacja Gaudete di Katowice, Polonia (partner) e l'Adapazari Fatih Teknik ve Endustri Meslek Lisesi di Sakarya-Adapazari – Turchia (partner).

Scopo del progetto è quello di sviluppare tecniche di apprendimento intergenerazionali che incoraggino gli over 50 a raccontare le proprie memorie, per salvaguardarle e trasferirle ai giovani. Il processo di ricostruzione della memoria degli over 50 si realizza mediante incontri di scambio effettuati con giovani di 16-30 anni. I ragazzi e i giovani adulti che partecipano al progetto svolgono la doppia funzione difacilitatorie didestinataridelle narrazioni, in quanto gli incontri realizzati producono un confronto dinamico tra le generazioni, evidenziando le differenze tra la quotidianità "di allora" e quella "dell'oggi", profondamente modificata dalla diffusione delle nuove tecnologie multimediali.

 

I risultati dei dati raccolti verranno inseriti in apposite "Memory Boxes – Caselle della Memoria”, pubblicate on line sui siti web dei partner nei diversi Paesi. Le “ Memory Boxes” conterranno dati audio, video, immagini e altra documentazione a completamento del contesto storico riferito dagli intervistati.

Il programma di lavoro è strutturato in 5 meeting ed eventi internazionali, organizzati nei paesi coinvolti, per consentire lo scambio di informazioni e di buone pratiche tra i partner. Dopo le esperienze in Turchia (aprile 2013), Germania (agosto 2013) e Polonia (ottobre 2013), focalizzate sullo sviluppo dei contenuti progettuali e sulla creazione delle “Memory Boxes“, l’ultima settimana di maggio 2014 si terrà a Firenze un evento conclusivo  che servirà da momento di condivisione, trasferimento e valorizzazione dei risultati conseguiti, oltre che di confronto tra i partner sulla sostenibilità delle attività realizzate.

Al termine del progetto sarà inoltre realizzato un DVD contenente le esperienze di scambio intergenerazionale effettuate in ciascun Paese partner.

 

Data l’esperienza pregressa del Centro Machiavelli, lo scambio tra giovani e adulti italiani vedrà coinvolti i seguenti gruppi target:

 

·          persone con disabilità visive, sia over 50 che giovani di 16-30 anni, in continuità con i progetti ELLVIS, English Language Learning for Visually Impaired Students – COMENIUS Multilateral Projects e VET4VIP – Vocational English Teaching for Visually Impaired People, TRANSVERSAL MEASURE LLP, nell’ambito dei quali sono stati sviluppati strumenti multimediali per l’apprendimento linguistico di non vedenti ed ipovedenti, in collaborazione con l’Unione italiana Ciechi di Firenze e con una rete di partner europei;

·          artigiani, sia over 50 che giovani di 16-30 anni, operanti nel settore dell’artigianato artistico, nell’ambito del quale il Centro Machiavelli opera in stretta collaborazione con “Metallo Nobile”, scuola di design e lavorazione dei metalli preziosi.

 

In questa prima fase progettuale il Centro Machiavelli ha focalizzato le proprie “Memory Boxes” sui seguenti contenuti:

 

1)      Non vedenti e ipovedenti: come le nuove tecnologie multimediali hanno cambiato i processi di lavoro e il modo di vivere la quotidianità per le persone non vedenti ed ipovedenti.

 

2)      Artigiani: come le nuove tecnologie multimediali hanno cambiato i processi di lavoro in materia di design e lavorazione artigianale artistica dei metalli.

 

I risultati di questi primi scambi intergenerazionali sono stati presentati nell’ambito del 3° meeting transnazionale tenutosi a Lage Lippe (Germania) dal 28 al 31 agosto 2013.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*